Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Notizie / Il sindaco Castiglione, ieri, a Palermo, al fianco dei precari del Comune di Campobello alla manifestazione di massa dell’Anci

Il sindaco Castiglione, ieri, a Palermo, al fianco dei precari del Comune di Campobello alla manifestazione di massa dell’Anci

«Basta con il regime delle proroghe. La Regione ha il dovere di avviare una legittima stabilizzazione»
Il sindaco Castiglione, ieri, a Palermo, al fianco dei precari del Comune di Campobello alla manifestazione di massa dell’Anci

Comunicato Stampa n. 143 del 01/07/2016

Il sindaco Giuseppe Castiglione, ieri, a Palermo, ha preso parte alla manifestazione di massa indetta dall’Anci Sicilia per sostenere la causa portata avanti dai precari degli enti locali siciliani, da anni in attesa di una legittima stabilizzazione. Alla mobilitazione, che ha visto la presenza di centinaia di sindaci siciliani, dei rappresentanti delle sigle sindacali e di migliaia di lavoratori, hanno aderito anche la maggior parte dei precari del Comune di Campobello. Il corteo è partito da piazza Marina ed ha visto sfilare in testa i Gonfaloni dei Comuni e i sindaci con la fascia tricolore. Al governo regionale e quello nazionale è stato fortemente richiesto di porre fine al “regime delle proroghe”, assumendosi la responsabilità di un intervento normativo e finanziario che finalmente stabilizzi e dia garanzie al personale degli enti locali siciliani. «Continuerò a battermi al fine di assicurare un futuro lavorativo certo ai precari del Comune di Campobello, che rappresentano una risorsa indispensabile per gli uffici comunali – ha dichiarato il Sindaco Castiglione – Il Governo Crocetta ha l’obbligo di avviare un reale e definitivo processo di stabilizzazione di tutti i precari degli enti locali, scongiurando l’insorgere di una crisi sociale che avrebbe ripercussioni gravissime, non solo sulle famiglie degli interessati, ma anche sulla vita organizzativa del Comune».

Il Portavoce

Antonella Bonsignore

This is Sliced Diazo Plone Theme