Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Notizie / LOTTA DURA DELL’AMMINISTRAZIONE CONTRO L’ABBANDONO DEI RIFIUTI: SEQUESTRATA DISCARICA ABUSIVA A TRE FONTANE

LOTTA DURA DELL’AMMINISTRAZIONE CONTRO L’ABBANDONO DEI RIFIUTI: SEQUESTRATA DISCARICA ABUSIVA A TRE FONTANE

L’intervento è stato eseguito dagli agenti di Polizia Giudiziaria e del Territorio del Corpo di Polizia Municipale
LOTTA DURA DELL’AMMINISTRAZIONE CONTRO L’ABBANDONO DEI RIFIUTI: SEQUESTRATA DISCARICA ABUSIVA A TRE FONTANE

Comunicato Stampa n. 046 del 27/03/2019

«L’Amministrazione comunale continua a lavorare incessantemente al fine di contrastare l’ancora purtroppo diffuso fenomeno dell’abbandono selvaggio dei rifiuti nel territorio cittadino; abbiamo già collocato 14 telecamere mobili per la videosorveglianza e proprio in questi giorni stiamo intensificando ulteriormente i controlli da parte della polizia municipale con evidenti risultati che rappresentano il segno di un impegno di squadra costante e concreto. I controlli tuttavia da soli non bastano, se non sono accompagnati da un maggiore senso civico e di appartenenza al territorio da parte di tutta la cittadinanza». È quanto afferma il sindaco Giuseppe Castiglione a seguito dell’operazione condotta lunedì pomeriggio (25/03/2019) dagli agenti della sezione di Polizia Giudiziaria e del Territorio del Corpo di Polizia Municipale di Campobello, che hanno sequestrato una discarica abusiva di rifiuti inerti nella via Valenti a Tre Fontane.

Nell’ambito di un ordinario servizio di controllo del territorio, i vigili urbani hanno infatti individuato un lotto di terreno di 400 metri quadri non recintato e adiacente alla strada principale, al cui interno erano stati scaricati numerosi rifiuti speciali non pericolosi provenienti da attività edilizia, quali sfabbricidi e materiali di risulta (intonaco, tufi dismessi, travi in cemento, pezzi di mattoni, polistirolo, plastica), oltre che numerosi sacchi neri contenenti rifiuti indifferenziati molto probabilmente di provenienza domestica.

Nel terreno in questione era stato addirittura affisso un cartello di legno con la scritta “SCARICO” accompagnata da una freccia, invogliando chiunque a depositare indiscriminatamente nell’area materiali di qualsiasi natura.

Oltre ad aver sottoposto l’area a sequestro preventivo, la Polizia municipale ha inoltre denunciato il proprietario dell’area alla competente Autorità Giudiziaria per violazione dell’art. 256 del Decreto Legislativo n. 152/2006 “gestione di discarica abusiva non autorizzata”.

 

Il Portavoce

Antonella Bonsignore

   

 

 

 

This is Sliced Diazo Plone Theme